Comunicato stampa

Telefono Amico, buonasera. Viene accolto così, dai volontari dell'associazione Telefono Amico Onlus, chi ha deciso di comporre il numero 015.34741 per condividere una preoccupazione, una paura, un desiderio di felicità talmente grandi da non poter essere taciuti. Soprattutto quando accanto non c'è nessuno con il quale parlare di sé e della propria vita. Ma il numero è poco conosciuto dai biellesi. Lo ha dimostrato un questionario immaginato per individuare gli strumenti di comunicazione più usati da chi abita nella nostra provincia, che potrebbero aiutare l'associazione a raggiungere chi ha difficoltà a esternare e condividere le proprie emozioni.
Da questa constatazione è nato il bisogno di far conoscere ai biellesi l'esistenza del numero locale di Telefono Amico. “L'associazione ha deciso, così, di dedicare il primo e il secondo venerdì del mese, dalle 19 alle 23, alla risposta telefonica dal numero 015.34741”, spiega Roberto Miglietti, Presidente di Telefono Amico Onlus. “I volontari continueranno a rispondere anche al numero unico nazionale 199 284 284, nato nel 2006 dalla collaborazione di 21 centri d'ascolto telefonico insieme a Telefono Amico Italia, ma è importante che i cittadini biellesi sappiano che il numero locale esiste e che, chiamando in determinati giorni, troveranno un volontario in ascolto”.
Il servizio di risposta telefonica a Biella è nato nel 1988 e in questi 25 anni il telefono non ha mai smesso di squillare. Dall'esperienza del primo centro di emergenza telefonica nato a New York nel 1906, e di quelli nati a partire dagli anni '50 in Europa, sappiamo che chi chiama cerca un aiuto contro la solitudine spinto dal bisogno vitale di parlare e, in alcuni casi, da quello di comunicare intenzioni suicide. Ancora oggi è così. “Chi chiama racconta la propria sofferenza in modo anonimo ma come farebbe con un amico”, spiega Roberto Miglietti “e la relazione che si instaura tra chi telefona e chi risponde, aiuta la persona a recuperare la propria storia e la fiducia in sé e negli altri”.

Nel corso degli anni, la percentuale di chi si è rivolto alla rete dei centri d'ascolto italiani è andata sensibilmente aumentando. E a chiamare Telefono Amico sono soprattutto le fasce d'età centrali della popolazione. Circa il 40 per cento ha un lavoro, il 35 per cento è pensionato, il 12 per cento è disoccupato, il 3 per cento studia mentre l'8 per cento è costituito da casalinghe. “I dati, recentemente trasmessi dal Centro nazionale”, prosegue Roberto Miglietti “ci dicono che dal 1 gennaio al 30 settembre 2013, i contatti sono stati circa 65 mila. Durante le telefonate i problemi maggiormente emersi e rilevati dai 607 volontari attivi in Italia, sono il bisogno di compagnia (6932 telefonate), la solitudine (1741), i problemi in famiglia (1396), i problemi di coppia (1222), i problemi di relazione (1185), la depressione (985), la malattia (849), la difficoltà nell'inserimento lavorativo (56), il suicidio (39). Un dato, poi, appare cresciuto più di altri: quello relativo al problema non emerso (4901 telefonate).
Questo, per l'associazione, è l'indicatore del bisogno d'aiuto legato al disagio emotivo difficile da comunicare. E' interessante, infine, il dato che riguarda il sesso delle persone che telefonano: nel 70 per cento dei casi sono uomini e nel 30 per cento donne.
La sostanziale differenza di percentuale, secondo il Laboratorio di Statistica Applicata alle decisioni economico aziendali dell'Università Cattolica di Milano sarebbe dovuta al fatto che le donne hanno una capacità di relazione sociale maggiore, che le spingerebbe a condividere i problemi soprattutto con le persone amiche che frequentano.
Contatti: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Read 1025 times
More in this category: « 2° Slotmob a Biella Slot Mob »

Facebook

Orari

logonlus-nuovo-sitoSiamo all'ascolto ogni venerdì dalle 19.00 alle 23.00 al numero 015.34741. Chiamaci!

Utilizziamo i cookies per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito.